Evase eludendo la sorveglianza di 7 agenti , detenuto tenta la fuga bis con le lenzuola: piano sventato dalla penitenziaria.

Alla sua cattura si arrivò solo nello scorso gennaio dopo che era riuscito a eludere la sorveglianza di ben 7 agenti di polizia penitenziaria che dovevano scortarlo durante un permesso premio. Nikolic Rade, serbo di 38 anni che sconta una condanna che lo vedrà uscire dal carcere solo nel 2038, ci ha però riprovato. L’uomo, approfittando di un permesso premio concesso per far visita al figlio malato, il 16 novemnre era riuscito a far perdere le tracce mentre si trovava nella sua abitazione a Napoli. Questa volta, ha tentato di fuggire dal carcere di Secondigliano utilizzando delle lenzuola come corda.

In particolare, il serbo si trovava ai ‘passeggi’ del penitenziario quando gli agenti della Penitenziaria, insospettiti dal suo atteggiamento, hanno deciso di controllare la sua camera detentiva. Lì è stata trovata una corda, ricavata con delle lenzuola, che il detenuto, per sua stessa ammissione, di lì a poco avrebbe utilizzato per scappare.

Fonte: giustizianews.it

BaschiAzzurri.it e’ un portale di informazione e non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato con periodicità non definita in base alla disponibilità dei propri redattori.

Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.